I bambini dal Dentista: a che età bisogna portarli? I denti di latte vanno curati?

Si sa che i bambini, soprattutto molto piccoli, non hanno quasi mai un buon impatto con il dentista, spaventati dal dolore, soprattutto se vengono portati quando hanno già in atto un problema.

E’ fondamentale quindi conquistarli al primo appuntamento, magari senza nessuna terapia ma semplicemente portandoli a giocare nello studio, insieme anche alla figura del dottore, e in particolar modo non quando hanno già un fastidio. Questo punto è FONDAMENTALE: non bisogna aspettare che abbiano un problema, ma vanno portati a fare un semplice controllo!!

A CHE ETA’ SI PORTANO DAL DENTISTA?

La prima visita va eseguita quando tutti i denti di latte sono presenti in bocca, quindi verso i 3 ANNI!

Questa visita ha come obiettivi quello di far abituare il bambino allo studio e al dentista (senza che abbia dolore a nessun dente!); il dentista potrà così valutare lo stato di salute dentale e la regolare crescita delle ossa mascellari, nonché se sussiste una buona armonia tra le arcate dentali.

Infine è utile approcciarsi anche ai genitori per poter fornire loro le corrette procedure di igiene orale e le procedure di prevenzione della carie.

Tra i 3 e gli 8 anni si consigliano visite odontoiatriche annuali per poter intercettare e intervenire sulle malocclusioni e sulle abitudini viziate (ciuccio, biberon, respirazione orale, suzione del pollice, deglutizione atipica)

SE IL DENTE DI LATTE SI CARIA, VA CURATO?

La risposta è assolutamente SI!!!

Molti genitori hanno la convinzione sbagliate che essendo denti che verranno persi, se si cariano, devono essere estratti o semplicemente non si deve fare nulla (aspettando che cadano da soli). Non c’è niente di più sbagliato..!!!!!

I denti decidui o di latte guidano i denti permanenti (o dell’adulto) verso l’eruzione nella giusta fase di età. Come tutti i denti, anche loro sono soggetti a processi cariosi e come tale vanno curati, nello stesso e identico modo di come si curano i denti in un soggetto adulto (senza medicazioni provvisorie portate avanti per anni interi!!!)

La mancata cura di un dente di latte può comportare, oltre che dolore e fastidio per il piccolo bambino, l’insorgenza di un processo infettivo in profondità, lì dove si sta formando il dente permanente; è facile capire come tale dinamica posso quindi danneggiare in maniera irreversibile il dente permanente (quello che il bambino dovrà conservare per tutta la sua vita).

Allo stesso modo, estrarre un dente di latte in anticipo può provocare danni: i denti decidui cadono in momenti ben precisi, cioè quando il dente permanente sta per erompere; questo ci fa capire che se il dente di latte viene tirato prima del suo fisiologico cambiamento, il dente permanente non troverà più la strada di eruzione!

CHI SI OCCUPA DELLE TERAPIE DEI BAMBINI?

La figura dell’ODONTOIATRA PEDIATRICO: uno specialista nelle terapie odontoiatriche rivolte al piccolo paziente, in grado di fornire le tecniche di prevenzione più innovative per tutte le patologie odontoiatriche nel bambino e soprattutto di adottare il giusto approccio psicologico, fondamentale per ottenere la fiducia del bambino.

WhatsApp chat