"Laser-Terapia"

Lo studio dentistico verrusio a Scafati, in corso nazionale 31, offre ai suoi pazienti le tecnologie più all’avanguardia; tra queste c’è il laser odontoiatrico, una sorgente di radiazione ottica con caratteristiche peculiari: a differenza della altre sorgenti luminose, le emissioni laser sono di tipo monocromatico (a basse lunghezze d’onda) e coerente (il fascio radiante colpisce una zona molto ristretta). Il laser è quindi uno strumento medico che genera un raggio molto preciso di luce concentrata in un unico punto: l’effetto che ha su questa zona è di aumento della temperatura, la principale azione anti-batterica (temperature molto elevate non sono compatibili con la sopravvivenza dei batteri), e di coagulazione dei vasi sanguigni, azione sfruttata in ambito chirurgico per ridurre eventuali rischi di sanguinamento. Studio Verrusio il tuo dentista a Scafati, Pompei Angri.

In ambito odontoiatrico si assiste oggi ad una grossa spinta del mercato all’utilizzo del laser come terapia per svariati trattamenti, primo fra tutti nel trattamento della parodontite; bisogna fare estrema attenzione a distinguere i risultati veritieri e possibili, da quelli fittizi puramente di propaganda, dettati da un comportamento scorretto ed anti-etico da parte di alcuni clinici. I risultati reali e constatati dell’utilizzo del laser in odontoiatria sono per:

Sensibilità dentale:

Sbiancamento dentale:
il trattamento sbiancante basato sulla tecnologia laser utilizza gli stessi prodotti impiegati nello sbiancamento tradizionale. L’effetto sbiancante viene ottenuto attraverso un processo di ossidazione che utilizza come principio attivo il perossido di idrogeno. Il laser funge da attivatore per accelerare il processo di sbiancamento, ottenendo un risultato eccellente e con tempi più brevi.

Chirurgia Orale e Patologia Orale:
il principale vantaggio in questi ambiti è legato alla capacità del laser di coagulare rapidamente i vasi sanguigni; nelle procedure chirurgiche questa azione risulta essere di estrema importanza, in quanto evita all’operatore di utilizzare i punti di sutura per ridurre e bloccare il sanguinamento (gengivectomie per riduzione dell’ipertrofia gengivale, gengivoplastica, frenulotomia/frenulectomia, trattamento delle ulcere aftose, herpes labiale, terapie delle lesioni orali, allungamento del tessuto coronale per terapia protesica).

I vantaggi nell’utilizzo del laser sono molteplici. Sicuramente il primo grande vantaggio è la ridotta necessità di fare anestesia: nella maggior parte delle applicazioni il dolore è quasi completamente eliminato. Il secondo grande vantaggio è invece rappresentato dalla maggiore rapidità di guarigione: grazie alla possibilità di coagulazione immediata, il ripristino dello stato di salute risulta essere più facile da ottenere. Terzo vantaggio per il paziente, il mancato ricorso all’utilizzo del classico bisturi e dei punti di sutura.

Attualmente le società scientifiche internazionali non ritengono il laser una tecnica che migliori la prognosi rispetto ai trattamenti standard. Ad oggi, quindi, NON è possibile ritenere il laser uno strumento sostitutivo alle tradizionali tecniche; di fronte ad affermazioni contrarie, da parte di qualunque medico o pubblicità, ci troviamo davanti a degli slogan propagandistici, tesi ad illudere le aspettative e la fiducia del paziente. I lavori di ricerca scientifici, l’unica vera fonte di notizia per il mondo medico, chiariscono come la laser terapia, nel trattamento della malattia parodontale, risulta essere una valida metodica se utilizzata in associazione alle tecniche tradizionali.

Prenota la Tua visita!

Compila il modulo sottostante. Ti contatteremo il prima possibile.

2018 Studio Verrusio

WhatsApp chat